home > La sicurezza stradale>Esercizio e tecnologie > Il Ministro delle Infrastrutture parla di sicurezza stradale al Senato

Il Ministro delle Infrastrutture parla di sicurezza stradale al Senato

di Francesco Magagnoli – SINA

Lo scorso 30 maggio, il neo-ministro Maurizio Lupi, è stato invitato a riferire alla Commissione Lavori pubblici, Trasporti e Comunicazioni  del Senato. I temi toccati dalla relazione del Ministro sono stati molteplici. Di particolare interesse, per gli obiettivi di autostradafacendo.it è stato il capitolo inerente la sicurezza stradale, del quale si può qui trovare il pertinente stralcio estratto dalla Relazione del Ministro.   Il Ministro ha ricordato che, ogni anno, sulle nostre strade vi sono quasi quattromila morti, trecentomila feriti e ventimila invalidi permanenti. Cifre forse più spaventose che tragiche e che possono indurci a non sederci sugli allori (vedi ad esempio i risultati di sicurezza del gruppo autostradale SIAS qui e qui),ma a riflettere sull’opportunità di mettere in campo misure ancora più efficienti per ridurre questa piaga sociale ed economica.

Audizione Ministro al Senato

Seppure i dati nel periodo 2001-2010 siano notevolmente migliorati (-42,4% di mortalità sulle strade, -67,5% sulle autostrade gestite dal gruppo SIAS), i sinistri che avvengono sulle nostre strade causano ancora una perdita annua pari al 2% del PIL. C’è da domandarsi se in un periodo di crisi economica come il presente, non possiamo assumere delle azioni per recuperare in modo efficiente parte di tali risorse … anche fosse solo un problema economico e, quindi, a prescindere dal dramma umano che queste cifre sottendono. Sul piano concreto delle azioni in tema di sicurezza stradale, il Ministro ha poi ricordato che il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti desidera concentrare la propria attenzione su diverse priorità. Tra le priorità menzionate possiamo ricordare: – Adeguata qualità delle infrastrutture stradali; – Sensibilizzazione degli utenti della strada sull’importanza di un corretto comportamento durante il viaggio. ho scelto queste priorità proprio perché sono parte della linea d’azione tradizionalmente perseguita anche da autostradafacendo.it (vedi questa pagina). Infine, il Ministro Lupi ha parlato della necessità di riformare il Codice della Strada, per snellirlo e renderlo più efficace, dopo che negli ultimi vent’anni è stato modificato ed emendato più di 70 volte. Il governo si accinge pertanto a chiedere al Parlamento una delega per tale riforma.

Ultimi articoli

Tecnica, verifiche e conoscenza per la qualità e la sostenibilità delle infrastrutture di trasporto

28/11/2022
di Direzione scientifica SINA

Visita tecnica 16 dicembre 2022  09:00 – 14:00     La qualità nella costruzione e gestione delle grandi infrastrutture di… Leggi >>

Convegno sicurezza stradale obiettivo zero vittime. Oltre 1000 partecipanti.

22/11/2022
di Direzione scientifica - SINA spa

Il 21 novembre 2022, in occasione della “Giornata mondiale in ricordo delle vittime della strada”, si è tenuta la terza… Leggi >>

400 bambini piemontesi incontrano A33 e Autostradafacendo

09/11/2022
di Assunta De Pascalis - SINA

È stato un bellissimo evento, quello che si è svolto lo scorso 27 ottobre grazie all’iniziativa ed alla disponibilità dei… Leggi >>

Gestione in sicurezza delle infrastrutture stradali: grandi infrastrutture nazionali e viabilità urbana

08/11/2022
di Direzione scientifica - SINA

Ordine degli ingegneri di Milano – Roma Capitale/Assessorato ai Lavori Pubblici e alle Infrastrutture in collaborazione con le giornate della… Leggi >>

Le cinture di sicurezza salvano la vita. In Autostrada dei Fiori muore un passeggero senza cinture posteriori allacciate, salvi gli altri.

25/10/2022
di Assunta De Pascalis – SINA

A distanza di 2 mesi da quanto riportato in questo articolo, leggiamo ancora di un morto in Autostrada dei Fiori… Leggi >>

Sommario

Vedi tutti gli articoli >>