home > La sicurezza stradale>Esercizio e tecnologie > Sicurezza dei pedoni: ecco il manuale dell’Organizzazione Mondiale della Sanità

Sicurezza dei pedoni: ecco il manuale dell’Organizzazione Mondiale della Sanità

di Cristina Germani – SINA

Ogni anno più di 270,000 pedoni muoiono sulle strade. Globalmente i pedoni rappresentano il 22% delle morti su strada; in alcune nazioni questa proporzione raggiunge addirittura i due terzi di tutte le morti dovute ad incidenti stradali. In Italia, secondo il rapporto ACI-ISTAT 2012, le vittime sono i pedoni nel 15,1% dei casi. Inoltre milioni e milioni di pedoni, anche se non rimangono uccisi negli scontri, restano comunque invalidi in modo permanente. Una soluzione generale al problema della sicurezza stradale, passa anche dalla capacità di far fronte alla sicurezza dei pedoni, che rappresenta una componente importante delle lesioni dovute alla circolazione stradale.

UN MANUALE PER LA SICUREZZA

I rischi nei quali incorrono i pedoni sono ben documentati e correlati anche a diversi fattori quali la guida in stato di ebbrezza, l’alta velocità dei guidatori, la mancanza di adeguate infrastrutture pedonali quali marciapiedi, incroci sopraelevati o di aiole spartitraffico.

Per informare e sensibilizzare un pubblico multidisciplinare (ingegneri, progettisti, professionisti della salute pubblica ed educatori) l’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS/WHO) ha realizzato un manuale in lingua inglese. Lo scopo del manuale è quello di contribuire al rafforzamento nazionale e locale delle misure di sicurezza dei pedoni su scala mondiale. Il manuale dell’OMS fornisce al lettore le informazioni necessarie relative all’importanza della morte o lesione del pedone, i fattori rischio, come valutare la situazione di sicurezza dei pedoni in una nazione, di un’area e quindi prevedere un piano d’azione a tal riguardo ed infine come selezionare, progettare implementare e valutare interventi efficaci. Il manuale enfatizza anche l’importanza di un approccio che preveda la parte d’ingegneria e l’educazione oltre che rivolgere l’attenzione in merito ai vantaggi del camminare come mezzo di trasporto salutare ed ecocompatibile.

Ultimi articoli

Convegno sicurezza stradale obiettivo zero vittime. Oltre 1000 partecipanti.

22/11/2022
di Direzione scientifica - SINA spa

Il 21 novembre 2022, in occasione della “Giornata mondiale in ricordo delle vittime della strada”, si è tenuta la terza… Leggi >>

400 bambini piemontesi incontrano A33 e Autostradafacendo

09/11/2022
di Assunta De Pascalis - SINA

È stato un bellissimo evento, quello che si è svolto lo scorso 27 ottobre grazie all’iniziativa ed alla disponibilità dei… Leggi >>

Gestione in sicurezza delle infrastrutture stradali: grandi infrastrutture nazionali e viabilità urbana

08/11/2022
di Direzione scientifica - SINA

Ordine degli ingegneri di Milano – Roma Capitale/Assessorato ai Lavori Pubblici e alle Infrastrutture in collaborazione con le giornate della… Leggi >>

Le cinture di sicurezza salvano la vita. In Autostrada dei Fiori muore un passeggero senza cinture posteriori allacciate, salvi gli altri.

25/10/2022
di Assunta De Pascalis – SINA

A distanza di 2 mesi da quanto riportato in questo articolo, leggiamo ancora di un morto in Autostrada dei Fiori… Leggi >>

VISION Talks – Viaggio al centro della sicurezza stradale

20/10/2022
di Assunta De Pascalis – SINA

Roberto Arditi, Dirigente di SINA (Gruppo ASTM) e Presidente del Comitato Tecnico PIARC Italia che si occupa di politiche sulla… Leggi >>

Sommario

Vedi tutti gli articoli >>