home > La sicurezza stradale>Esercizio e tecnologie > SONNOLENZA AL VOLANTE, VARIE ORIGINI

In questa sezione trovate i nostri articoli di approfondimento tecnologico e di novità sulla strada.

SONNOLENZA AL VOLANTE, VARIE ORIGINI

di Annie Canel - ASFA

Autostradafacendo pubblica una serie d’articoli sulla sonnolenza al volante tratta dal manuale pubblicato da ASFA “Somnolence au volant

Dopo 24 ore di veglia attiva, un conducente ha lo stesso comportamento di una persona con un tasso di 1 grammo di alcol nel sangue: Essere stanco o assonnato non è lo stesso e non si corrono nemmeno gli stessi rischi. La sonnolenza deriva da una mancanza di sonno. Essa si traduce in difficoltà a rimanere svegli, quando si svolge un’attività: guidare per esempio! Senza che nessuno se ne accorga, vengono alterate le percezioni, vi è una riduzione del campo visivo ed aumenta il tempo di reazione. L’affaticamento si verifica naturalmente dopo aver svolto un’attività per un lungo tempo. Si può avere sonnolenza senza essere stanchi … Almeno all’inizio.

sonno1

Veglia, sonno : un ritmo naturale che può essere alterato da una cattiva gestione e da alcune patologie: La sonnolenza può intervenire in maniera più considerevole tra le 2 e le 5 del mattino, ed entro le 13  e le 15. Questo è dovuto al ritmo biologico chiamato “circadiano” che regola l’alternanza di veglia e sonno nelle 24 ore. È durante questi periodi che il corpo è più rallentato. La cattiva gestione del ritmo attività-riposo è riscontrato maggiormente negli individui appartenenti alla fascia d’età  18-25 anni. Particolari patologie possono influenzare il sonno. La sindrome del sonno 0bstructives Apnea (SA0S), per esempio, che si manifesta con il russare e pause del respiro più o meno frequenti e prolungate durante la notte. Di giorno, la persona è stanca, soggetta a sonnolenza e le sue abilità di guida sono compromesse. Altre iniziative intraprese dalle autostrade francesi su questo tema erano state raccontate qui da autostrada facendo, che al sonno ha dedicato anche questa e questa vignetta.

Ultimi articoli

Visita tecnica – il caso dell’Autostrada A33 Asti – Cuneo, innovazione nelle infrastrutture stradali: strutture, opere in acciaio e riduzione degli impatti ambientali

09/06/2022
di Direzione scientifica - SINA spa

Scuola di perfezionamento SINA – gruppo ASTM per l’ingegneria delle infrastrutture Visita tecnica La costruzione delle grandi infrastrutture di trasporto… Leggi >>

Cuneo: Autostradafacendo porta la sicurezza stradale nelle aule scolastiche

23/05/2022
di Marco Mariscotti – SINA

Nel pomeriggio di martedì 17 maggio 2022 presso l’Aula Magna dell’Istituto di Istruzione Superiore “G.Baruffi” di Ceva (CN), i circa… Leggi >>

“Capacità statica dei ponti autostradali – ammaestramenti dalle campagne sperimentali in scala reale: normativa, progettazione, ispezioni e monitoraggio” – 18 maggio 2022 data da riservare

22/04/2022
di Direzione Scientifica - Sina spa

Nei mesi di luglio e settembre 2021, Autostrada dei Fiori, SINA ed il Politecnico di Torino hanno effettuato una serie… Leggi >>

Pubblicato volume “Intelligent Transport Systems for Safe, Green and Efficient Traffic on the European Road Network” – SINA Consulente Project Manager, firma l’introduzione

12/04/2022
di Assunta De Pascalis - SINA

I Sistemi Intelligenti di Trasporto (“ITS”) sono facilitatori tecnologici strategici che hanno l’obiettivo di rendere il trasporto stradale sempre più… Leggi >>

ICARO 22 propone un test sulla base dei personaggi di Autostradafacendo

10/03/2022
di Assunta De Pascalis

Il 21 febbraio 2022 si è svolto l’incontro organizzato dalla Polizia di Stato con i formatori di ICARO 22. Come… Leggi >>

Sommario

Vedi tutti gli articoli >>