home > La sicurezza stradale>Esercizio e tecnologie > Studenti di oggi … cittadini di domani

Studenti di oggi … cittadini di domani

di Carla Messina - Ministero delle infrastrutture e dei trasporti

“Studenti di oggi cittadini di domani: lezioni di mobilità e sicurezza in strada” è un progetto sperimentale realizzato nell’anno scolastico 2012-2013 dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti e dall’Agenzia Roma Servizi per la Mobilità, con la collaborazione del Dipartimento di Comunicazione e Ricerca Sociale della Università di Roma “La Sapienza”. L’obiettivo era parlare agli studenti della scuola secondaria di primo grado di sicurezza, sostenibilità e scelte intelligenti per iniziare a sviluppare una nuova cultura della sicurezza stradale urbana che nasce dalla consapevolezza che la città è un bene collettivo scarso e deteriorabile e pertanto non va più utilizzato secondo una logica egoistica. La strada e le sue regole, ma anche il trasporto pubblico locale, la mobilità sostenibile ed i sistemi intelligenti di trasporto sono stati tra gli argomenti affrontati dai formatori appartenenti al Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, all’Agenzia Roma servizi per la Mobilità ed alla Polizia Locale di Roma Capitale che si sono alternati con i ragazzi per rendere più attraente l’apprendimento e favorire, attraverso situazioni di stimolo e giochi, la crescita di una mentalità critica e lo sviluppo di una maggiore consapevolezza e di un uso più responsabile e condiviso della strada. La metodologia utilizzata infatti prevedeva anche l’utilizzo di giochi-esercizio come strumenti didattici proprio per favorire un apprendimento di tipo indiretto e rinforzare gli argomenti teorici svolti precedentemente.

STUDENTI DI OGGI

Ed i giochi – esercizio sono infatti stati, dopo la visita alla Centrale della Mobilità di Roma, l’attività proposta più gradita ai ragazzi. La valutazione dell’offerta formativa ha prodotto risultati significativi in riferimento all’apprendimento degli alunni coinvolti ed al gradimento degli stessi per la qualità degli interventi proposti. Tuttavia è emerso che la conoscenza della sicurezza stradale e la mobilità sostenibile sono temi che risultano noti agli studenti, ma, nonostante le buone conoscenze, i ragazzi sono propensi a ricadere in comportamenti e abitudini che fanno parte della consuetudine familiare e cittadina. In particolare nell’ambito della sicurezza stradale il livello di apprendimento risulta essere inversamente proporzionale alle pratiche di mobilità maggiormente agite dai ragazzi ed inoltre si evidenzia come il riconoscimento del rischio e della pericolosità associati ad alcuni comportamenti si accompagna alla sua accettazione, secondo un calcolo costi-benefici. L’ampia conoscenza pregressa che già alla scuola secondaria di primo grado i ragazzi dimostrano induce a ritenere che occorre continuare ad investire in interventi che prevedono forme di comunicazione efficace ed approfondire le tematiche selezionando i contenuti degli interventi a sostegno dell’orientamento valoriale, più che normativo per incidere anche sull’attrattiva del rischio e sull’associazione diretta tra azione ed emozione. La componente cognitiva, la condotta e le emozioni non sono infatti tre elementi indipendenti, ma ognuno ha influenza anche sugli altri due ed interventi formativi che tengano conto di tutti gli aspetti possono contribuire a creare una coscienza individuale e collettiva capace di incidere sul tessuto sociale. dello stesso autore:

La buona strada della sicurezza ora online

Ma i giovani sanno leggere le situazioni? Noi cerchiamo di aiutarli

Ultimi articoli

Tecnica, verifiche e conoscenza per la qualità e la sostenibilità delle infrastrutture di trasporto

28/11/2022
di Direzione scientifica SINA

Visita tecnica 16 dicembre 2022  09:00 – 14:00     La qualità nella costruzione e gestione delle grandi infrastrutture di… Leggi >>

Convegno sicurezza stradale obiettivo zero vittime. Oltre 1000 partecipanti.

22/11/2022
di Direzione scientifica - SINA spa

Il 21 novembre 2022, in occasione della “Giornata mondiale in ricordo delle vittime della strada”, si è tenuta la terza… Leggi >>

400 bambini piemontesi incontrano A33 e Autostradafacendo

09/11/2022
di Assunta De Pascalis - SINA

È stato un bellissimo evento, quello che si è svolto lo scorso 27 ottobre grazie all’iniziativa ed alla disponibilità dei… Leggi >>

Gestione in sicurezza delle infrastrutture stradali: grandi infrastrutture nazionali e viabilità urbana

08/11/2022
di Direzione scientifica - SINA

Ordine degli ingegneri di Milano – Roma Capitale/Assessorato ai Lavori Pubblici e alle Infrastrutture in collaborazione con le giornate della… Leggi >>

Le cinture di sicurezza salvano la vita. In Autostrada dei Fiori muore un passeggero senza cinture posteriori allacciate, salvi gli altri.

25/10/2022
di Assunta De Pascalis – SINA

A distanza di 2 mesi da quanto riportato in questo articolo, leggiamo ancora di un morto in Autostrada dei Fiori… Leggi >>

Sommario

Vedi tutti gli articoli >>