home > La sicurezza stradale>Esercizio e tecnologie > SONNOLENZA AL VOLANTE: LA PORTATA DEL FENOMENO

In questa sezione trovate i nostri articoli di approfondimento tecnologico e di novità sulla strada.

SONNOLENZA AL VOLANTE: LA PORTATA DEL FENOMENO

di Annie Canel – ASFA

Autostradafacendo pubblica una serie d’articoli sulla sonnolenza al volante tratta dal manuale “Somnolence au volant” pubblicato da ASFA, l’associazione francese delle autostrade

Lo studio scientifico, condotto dal Professor Philip Pierre e da ASFA, è il primo a concentrarsi sul rischio di sonnolenza, dei “quasi incidenti” e sugli incidenti reali di un campione di autisti francesi.

Lo studio ha dimostrato che, durante lo scorso anno:

• il 47 % dei conducenti intervistati soffriva di sonnolenza durante la guida notturna;

• il 28% ha avuto almeno un episodio di grave sonnolenza al volante (dovendosi quindi fermare). La sonnolenza acuta aumenta il rischio di incidenti;

• l’11 % ha avuto almeno un “quasi” incidente con uscita di strada o sbandata;

• il 5,8% ha avuto un vero e proprio incidente Estrapolando queste cifre a tutta la popolazione francese patentata (30 milioni), si stima che la sonnolenza alla guida può essere all’origine di circa 90.000 incidenti ogni anno, il che rappresenta un notevole onere finanziario per la società francese.

SONNOLENZA LA PORTATA DEL FENOMENO

 

“Quasi incidente”: l’incidenza rilevata

Un “quasi incidente è un incidente evitato all’ultimo”. Lo studio ha identificato la portata di questo fenomeno in autostrada . 1,5 milioni di autisti affrontano ogni anno  un “quasi incidente ” , mettendo a repentaglio la loro sicurezza e quella degli altri . I ” quasi incidenti ” causati dalla sonnolenza sono precursori pericolosi per gli incidenti reali.

Tutte le tratte coinvolte

I ” quasi incidenti ” dovuti a sonnolenza si verificano soprattutto

– sulle autostrade (77,6 %),

– nel corso di un lungo viaggio (63,8 %)

I quasi incidenti avengono più spesso di notte (40,9 %) rispetto a viaggi lunghi (29,4 %). Incidenti dovuti alla sonnolenza si verificano più frequentemente in città (53,8 %) durante i viaggi brevi (84,6 %) e durante viaggi lunghi (84,6 %).

Soggetti più minacciati

Sono le persone dai 18 ai 30 anni ed i professionisti.

Segni premonitori

Per ogni “quasi incidente  ed incidente vero e proprio c’è stato almeno un episodio di sonnolenza acuta al volante e casi di ansia – depressione.

Ultimi articoli

La sicurezza nelle gallerie: normativa, esercizio autostradale e gestione delle emergenze – formazione ai sensi del D. Lgs. 264/06

26/09/2022
di Direzione Scientifica - SINA

Giornata della scuola di perfezionamento SINA (gruppo ASTM)  Martedì 25 ottobre 2022 – 8:45 – 13:30 Per la registrazione seguire… Leggi >>

L’esperienza di una vita non sempre impedisce di fare delle sciocchezze

12/09/2022
di Assunta De Pascalis – SINA

Non si finisce mai di… sbagliare! Paul Pelosi, 82 anni, marito di Nancy Pelosi, presidente della Camera dei Rappresentanti degli… Leggi >>

Fondazione ANIA 2022: “SINA NELLA GIURIA DEL PREMIO SULLA SICUREZZA STRADALE SANDRO SALVATI”

05/09/2022
di Direzione Scientifica SINA

SINA – Gruppo ASTM, giuria nella Quinta Edizione del Premio Tesi di Laurea “Sandro Salvati” sulla Sicurezza Stradale. La Fondazione… Leggi >>

Autostrada dei Fiori: la sicurezza passa anche per la tutela degli animali.

31/08/2022
di Assunta De Pascalis – SINA

L’abbandono degli animali è la solita piaga che affligge il periodo estivo e questa brutalità, se compiuta sulle autostrade e… Leggi >>

A Trento un’altra vittima del mancato uso dei sistemi di ritenuta posteriori. Il guidatore è penalmente responsabile per i minori senza cintura.

30/08/2022
di Assunta De Pascalis – SINA

Ancora una volta, il 13 agosto 2022, la vettura su cui viaggiavano tre ragazzi è finita contro un muro e… Leggi >>

Sommario

Vedi tutti gli articoli >>