home > La sicurezza stradale>Esercizio e tecnologie > Gli italiani alla guida sono litigiosi ed impertinenti?

Gli italiani alla guida sono litigiosi ed impertinenti?

di Laura Pavone - SINA

Gli italiani alla guida non perdonano le scorrettezze (altrui). Più della metà reagisce prontamente, insultando  l’interlocutore che diventa subito avversario, il quale si dimostra invece abbastanza pacato ed usa l’arma dell’indifferenza (nella metà dei casi circa). Mi piacerebbe capire come mai sia possibile che distinti professionisti, gentili padri e madri di famiglia, una volta protetti dall’armatura del veicolo diventino guerrieri medievali ed adottino quel linguaggio che una volta si riteneva riservato, chissà perché,  agli scaricatori di porto.

 

italiani alla guida

 

Tra tutti, chi proprio non lascia correre sembra siano i giovani (tra i 25 e i 34 anni): schiamazzano dal finestrino oppure fanno partire una bella raffica di colpi di clacson.

Con l’età, cresce la propensione all’ironia … dai 35 anni in poi, un bell’applauso sembra essere la risposta più gettonata. Tutti da valutare sono poi i motivi che scatenano simili reazioni: l’eccessiva velocità guida la classifica, ma attenzione … perfino una guida troppo lenta può far saltare la mosca al naso.

Sembra strano, ma si è maggiormente disposti a perdonare infrazioni gravi come la mancata segnalazione del cambio di corsia o – addirittura – infrazioni gravissime come la mancata precedenza. Tutto ciò emerge dai dati di una recente indagine effettuata dalla compagnia assicurativa Direct Line. In conclusione, se da un lato il buon senso prevale a vantaggio di una guida più rilassata e serena, ancora troppi connazionali sembrano scambiare la sede stradale per un’arena nella quale sfogare lo stress che il traffico cittadino inevitabilmente genera, con evidenti risvolti comportamentali che possono incidere sulla sicurezza di noi tutti.

Ulteriori dettagli su Repubblica.it

Ultimi articoli

Tecnica, verifiche e conoscenza per la qualità e la sostenibilità delle infrastrutture di trasporto

28/11/2022
di Direzione scientifica SINA

Visita tecnica 16 dicembre 2022  09:00 – 14:00     La qualità nella costruzione e gestione delle grandi infrastrutture di… Leggi >>

Convegno sicurezza stradale obiettivo zero vittime. Oltre 1000 partecipanti.

22/11/2022
di Direzione scientifica - SINA spa

Il 21 novembre 2022, in occasione della “Giornata mondiale in ricordo delle vittime della strada”, si è tenuta la terza… Leggi >>

400 bambini piemontesi incontrano A33 e Autostradafacendo

09/11/2022
di Assunta De Pascalis - SINA

È stato un bellissimo evento, quello che si è svolto lo scorso 27 ottobre grazie all’iniziativa ed alla disponibilità dei… Leggi >>

Gestione in sicurezza delle infrastrutture stradali: grandi infrastrutture nazionali e viabilità urbana

08/11/2022
di Direzione scientifica - SINA

Ordine degli ingegneri di Milano – Roma Capitale/Assessorato ai Lavori Pubblici e alle Infrastrutture in collaborazione con le giornate della… Leggi >>

Le cinture di sicurezza salvano la vita. In Autostrada dei Fiori muore un passeggero senza cinture posteriori allacciate, salvi gli altri.

25/10/2022
di Assunta De Pascalis – SINA

A distanza di 2 mesi da quanto riportato in questo articolo, leggiamo ancora di un morto in Autostrada dei Fiori… Leggi >>

Sommario

Vedi tutti gli articoli >>