home > La sicurezza stradale>Esercizio e tecnologie > Nuove norme per gestire l’emergenza in autostrada

In questa sezione trovate i nostri articoli di approfondimento tecnologico e di novità sulla strada.

Nuove norme per gestire l’emergenza in autostrada

di Bernhard Lautner - ASFINAG

Se avete in programma di viaggiare sulle autostrade austriache, qui sono riportate alcune informazioni di carattere pratico, sicuramente di vostro potenziale interesse. Infatti, nelle autostrade austriache, da qualche tempo è stato introdotto un nuovo criterio per facilitare l’opera delle squadre di soccorso in caso di emergenza: la cosiddetta “via di salvataggio” (in tedesco Rettungsgasse).
In questo articolo viene brevemente illustrato il funzionamento ed i vantaggi del nuovo approccio, mentre alla fine vedrete un filmato divulgativo … con un finale a sorpresa.
La nuova normativa austriaca prevede infatti che il veicolo di emergenza non passi a margine della carreggiata, ma i guidatori sono obbligati dalla norma a formare un corridoio di emergenza nella parte centrale della carreggiata, non appena il traffico cessa di progredire e questo comportamento deve essere assunto indipendentemente dal fatto che i mezzi di soccorso siano già in prossimità o meno.

sistema gestione emergenze austria1

Come funziona:

Per ottenere questo risultato, ogni guidatore deve sterzare per quanto possibile il proprio veicolo verso il ciglio della strada ed allinearsi parallelamente alle corsie, mantenendo allo stesso tempo una sufficiente distanza di sicurezza dal veicolo che precede.

Nelle autostrade a due corsie è necessario guidare il più a sinistra possibile quando ci si trova nella corsia di sinistra. Guarda qui il relativo video

Quando invece ci si trova nella corsia di destra bisogna guidare più a destra possibile, servendosi della corsia d’emergenza.

Lo stesso sistema vale per le autostrade a tre o più corsie. Guarda il video

Tutti i veicoli nella corsia di sinistra devono posizionarsi, per quanto possibile, sul bordo sinistro della strada; tutti i veicoli nelle altre corsie devono sterzare, per quanto possibile, verso il lato destro della strada. I veicoli nella corsia più a destra dovrebbero sfruttare la corsia d’emergenza.

I vantaggi del corridoio di emergenza sono:

  • Istruzioni chiare e semplici di comportamento che gli utenti devono adottare
  • Maggiore tempestività nell’arrivo dei servizi di emergenza
  • Corsia più ampia riservata ai veicoli di emergenza in accesso
  • Risparmio di 4 minuti nelle operazioni di soccorso – vale a dire il 40 per cento più probabilità di sopravvivenza per i feriti gravi
  • Rapida assistenza dei feriti
  • I veicoli in panne nella corsia d’emergenza non ostruiscono l’accesso dei mezzi di soccorso
  • Uniformità d’approccio con altri paesi vicini: Germania, Repubblica Ceca, Slovenia, Ungheria e Svizzera

Qui sotto si può trovare lo spot TV (in tedesco), che mostra in pratica come funziona questo sistema.

216 video

Nel seguito la traduzione del parlato tedesco del video qui sopra:

Il corridoio di emergenza è obbligatorio a partire dal primo di gennaio. Questo significa che, non appena il traffico comincia a congestionarsi sulle autostrade o sulle superstrade tutti i veicoli che viaggiano sulla corsia di sinistra devono spostarsi al margine sinistro e tutti gli altri al margine destro – se necessario utilizzando la corsia di emergenza. Questo lascia uno spazio centrale per i veicoli di emergenza per raggiungere il luogo di un incidente fino a 4 minuti prima e salvare vite umane – come la mia. Quindi ricorda: se la congestione del traffico comincia a costruire – formare il corridoio di emergenza.

Ultimi articoli

Incidenti stradali e rianimazione: il video delle scuole guida Europee

01/07/2022
di Direzione Scientifica SINA

EFA (associazione europea delle scuole guida), in collaborazione con il Consiglio europeo per la rianimazione (ERC) ha lanciato un video… Leggi >>

Visita tecnica – il caso dell’Autostrada A33 Asti – Cuneo, innovazione nelle infrastrutture stradali: strutture, opere in acciaio e riduzione degli impatti ambientali

09/06/2022
di Direzione scientifica - SINA spa

Scuola di perfezionamento SINA – gruppo ASTM per l’ingegneria delle infrastrutture Visita tecnica La costruzione delle grandi infrastrutture di trasporto… Leggi >>

Cuneo: Autostradafacendo porta la sicurezza stradale nelle aule scolastiche

23/05/2022
di Marco Mariscotti – SINA

Nel pomeriggio di martedì 17 maggio 2022 presso l’Aula Magna dell’Istituto di Istruzione Superiore “G.Baruffi” di Ceva (CN), i circa… Leggi >>

“Capacità statica dei ponti autostradali – ammaestramenti dalle campagne sperimentali in scala reale: normativa, progettazione, ispezioni e monitoraggio” – 18 maggio 2022 data da riservare

22/04/2022
di Direzione Scientifica - Sina spa

Nei mesi di luglio e settembre 2021, Autostrada dei Fiori, SINA ed il Politecnico di Torino hanno effettuato una serie… Leggi >>

Pubblicato volume “Intelligent Transport Systems for Safe, Green and Efficient Traffic on the European Road Network” – SINA Consulente Project Manager, firma l’introduzione

12/04/2022
di Assunta De Pascalis - SINA

I Sistemi Intelligenti di Trasporto (“ITS”) sono facilitatori tecnologici strategici che hanno l’obiettivo di rendere il trasporto stradale sempre più… Leggi >>

Sommario

Vedi tutti gli articoli >>