home > La sicurezza stradale>Esercizio e tecnologie > Bambini investiti nei vialetti di casa

In questa sezione trovate i nostri articoli di approfondimento tecnologico e di novità sulla strada.

Bambini investiti nei vialetti di casa

di Roberto Arditi – SINA

Non tutti gli incidenti stradali che coinvolgono i bambini si verificano sulla strada. Una ricerca della britannica “Royal Society for the Prevention of Accidents” (l’organizzazione Reale per la prevenzione degli incidenti) mostra che almeno 26 bambini sono morti in macchina o vicino al cancello della propria casa dal 2001 in poi. Diciassette casi, solo dal 2007.
Tragicamente, nella maggior parte dei casi, l’involontario carnefice alla guida è proprio un membro adulto della famiglia del bambino, oppure un vicino o comunque un visitatore della casa.

 ci sono i bambini attento

I dati chiave:
•    La maggior parte delle morti (15 casi) si è verificata quando il bambino è stato colpito da un veicolo in retromarcia.
•    In tre casi, il veicolo si è messo in movimento dopo che il freno a mano è stato rilasciato accidentalmente.
•    La maggior parte delle vittime erano bambini di età compresa tra uno e due anni, gli altri avevano da 3 a 7 anni.
La Royal Society organizza una campagna per evidenziare questo tipo di rischio. Seguendo questo collegamento si può scaricare il pieghevole della campagna che contiene anche le raccomandazioni comportamentali da adottare per prevenire questo tipo di eventi. I colleghi inglesi evidenziano come le auto non sono un luogo sicuro per far giocare i bambini. I bambini non dovrebbero essere lasciati soli all’interno di un veicolo, anche a motore spento. Alzacristalli elettrici, soffocamento e fuoco sono pericoli dell’auto che sono risultati fatali per alcuni bambini.
Se hai buona padronanza della lingua inglese (e non sei particolarmente impressionabile) puoi ascoltare Michelle Patterson che parla di quando suo figlio Harry (5 anni) è stato schiacciato dalla macchina che lei stessa aveva lasciato in pendenza sul vialetto di casa con il freno inserito … ma con il cambio in folle.

Ultimi articoli

Visita tecnica – il caso dell’Autostrada A33 Asti – Cuneo, innovazione nelle infrastrutture stradali: strutture, opere in acciaio e riduzione degli impatti ambientali

09/06/2022
di Direzione scientifica - SINA spa

Scuola di perfezionamento SINA – gruppo ASTM per l’ingegneria delle infrastrutture Visita tecnica La costruzione delle grandi infrastrutture di trasporto… Leggi >>

Cuneo: Autostradafacendo porta la sicurezza stradale nelle aule scolastiche

23/05/2022
di Marco Mariscotti – SINA

Nel pomeriggio di martedì 17 maggio 2022 presso l’Aula Magna dell’Istituto di Istruzione Superiore “G.Baruffi” di Ceva (CN), i circa… Leggi >>

“Capacità statica dei ponti autostradali – ammaestramenti dalle campagne sperimentali in scala reale: normativa, progettazione, ispezioni e monitoraggio” – 18 maggio 2022 data da riservare

22/04/2022
di Direzione Scientifica - Sina spa

Nei mesi di luglio e settembre 2021, Autostrada dei Fiori, SINA ed il Politecnico di Torino hanno effettuato una serie… Leggi >>

Pubblicato volume “Intelligent Transport Systems for Safe, Green and Efficient Traffic on the European Road Network” – SINA Consulente Project Manager, firma l’introduzione

12/04/2022
di Assunta De Pascalis - SINA

I Sistemi Intelligenti di Trasporto (“ITS”) sono facilitatori tecnologici strategici che hanno l’obiettivo di rendere il trasporto stradale sempre più… Leggi >>

ICARO 22 propone un test sulla base dei personaggi di Autostradafacendo

10/03/2022
di Assunta De Pascalis

Il 21 febbraio 2022 si è svolto l’incontro organizzato dalla Polizia di Stato con i formatori di ICARO 22. Come… Leggi >>

Sommario

Vedi tutti gli articoli >>