home > La sicurezza stradale>Esercizio e tecnologie > Sicurezza stradale per un “altro Mondo”

Sicurezza stradale per un “altro Mondo”

di Francesco Magagnoli – SINA

Nello scorso mese di dicembre 2013, con questo articolo, Autostradafacendo aveva già annunciato il Forum Europa‑Asia e la sessione speciale delle Nazioni Unite (UN-ECE WP.1) che si sono tenuti in India ed hanno messo al centro del dibattito la sicurezza stradale nei paesi BRICS.
Attraverso questo collegamento, è possibile leggere un editoriale di Luciana Iorio pubblicato sulla rivista leStrade. Questa opinione sottolinea l’importanza di puntare verso un miglioramento della qualità della mobilità come elemento strumentale per migliorare la qualità della vita. L’India, caratterizzata da un’economia in forte crescita e da una società in forte mutamento, sta affrontando sfide assai importanti e quindi le sue esigenze di mobilità, soprattutto all’interno delle grandi aree urbane, diventano un elemento di rilievo.

 sicurezzastradale India

 

Per questa ragione, le parti interessate, gli operatori della sicurezza stradale, il governo e gli altri attori privati si sono impegnati a  colmare le lacune  infrastrutturali ed educative per frenare il tributo di vite umane sulle strade e favorire una crescita socialmente sostenibile anche attraverso la diffusione della  cultura della sicurezza stradale.
In questo quadro, l’azione dell’IRTE e del suo Presidente, dott. Baluja, che è ad ampio spettro, coinvolgendo  autorità amministrative locali e di governo,  viene a costituire un affidabile  riferimento per la regione ed un grande  esempio di concrete azioni sia nel campo dell’istruzione  che dell’applicazione delle norme per il Paese stesso in crescita sullo scenario mondiale.  
Ampiamente riconosciuto a livello internazionale (si veda anche il protocollo d’Intesa firmato con il signor Strickland, amministratore dell’NHTSA), l’IRTE ha ospitato il Forum euro-asiatico e la sessione speciale del WP.1. Entrambi gli eventi hanno registrato una  ampia ed attiva  partecipazione di un gran numero di  Paesi asiatici, che hanno  trasmesso a tutti i partecipanti  internazionali un segnale di collaborazione ed interesse  appassionato ed entusiasta, indice del  fatto che l’ evento è stato fortemente sentito  come  un ottimo punto di partenza per affrontare la sicurezza stradale nella regione, con tutti i diversi attori  coinvolti in un continuo scambio proficuo di esperienze in merito alla sicurezza stradale.
Con questi eventi, anche Autostradafacendo è divenuto un po’ internazionale! Infatti, per l’ occasione , Autostradafacendo ha inviato all’ IRTE che ospitava questa sessione delle  Nazioni Unite una piccola campionatura della versione inglese del gioco della sicurezza stradale, che è stata distribuita sia allo staff educativo dell’ Istituto sia  a tutti le delegazioni  internazionali.

Ultimi articoli

Tecnica, verifiche e conoscenza per la qualità e la sostenibilità delle infrastrutture di trasporto

28/11/2022
di Direzione scientifica SINA

Visita tecnica 16 dicembre 2022  09:00 – 14:00     La qualità nella costruzione e gestione delle grandi infrastrutture di… Leggi >>

Convegno sicurezza stradale obiettivo zero vittime. Oltre 1000 partecipanti.

22/11/2022
di Direzione scientifica - SINA spa

Il 21 novembre 2022, in occasione della “Giornata mondiale in ricordo delle vittime della strada”, si è tenuta la terza… Leggi >>

400 bambini piemontesi incontrano A33 e Autostradafacendo

09/11/2022
di Assunta De Pascalis - SINA

È stato un bellissimo evento, quello che si è svolto lo scorso 27 ottobre grazie all’iniziativa ed alla disponibilità dei… Leggi >>

Gestione in sicurezza delle infrastrutture stradali: grandi infrastrutture nazionali e viabilità urbana

08/11/2022
di Direzione scientifica - SINA

Ordine degli ingegneri di Milano – Roma Capitale/Assessorato ai Lavori Pubblici e alle Infrastrutture in collaborazione con le giornate della… Leggi >>

Le cinture di sicurezza salvano la vita. In Autostrada dei Fiori muore un passeggero senza cinture posteriori allacciate, salvi gli altri.

25/10/2022
di Assunta De Pascalis – SINA

A distanza di 2 mesi da quanto riportato in questo articolo, leggiamo ancora di un morto in Autostrada dei Fiori… Leggi >>

Sommario

Vedi tutti gli articoli >>