home > La sicurezza stradale>Esercizio e tecnologie > Norme comportamentali per chi viaggia

Norme comportamentali per chi viaggia

di Sergio Tinti

Riceviamo la segnalazione da Salt di questo interessante articolo del dr. Sergio Tinti, già Comandante Polizia Stradale della Toscana, che pubblichiamo in stralcio per la parte delle raccomandazioni comportamentali in vista delle partenze del Ferragosto:

•    SI, ad un controllo generalizzato del veicolo e dei documenti: patente di guida, carta di circolazione e certificato di assicurazione,innanzitutto. E poi l’ indispensabile  controllo dei pneumatici, delle luci e delle spazzole tergicristallo; non sono infrequenti, anche d’estate, temporali o ancor peggio le “bombe d’acqua”.
•    SI, alla percorrenza della corsia più libera a destra, quella a sinistra riservarla al sorpasso, manovra da concludere in tempi ragionevoli.
•    SI,all’interruzione del viaggio ai primi sintomi di stanchezza. Quando le palpebre tendono ad abbassarsi, fermarsi alla prima area di sosta o di servizio e fare un salutare riposino. La guida, si ricordi, richiede la massima vigilanza e riflessi al top!

norme comportamentali per chi viaggia

•    SI, al puntuale controllo lungo la marcia delle scritte che appaiono sui pannelli a messaggio variabile, cha danno notizie su eventuali incidenti o blocchi del traffico. E’ opportuno anche sintonizzare l’autoradio sui noti canali  d’informazione.
•    SI, all’uso delle cinture di sicurezza anche per i passeggeri che sono seduti dietro, dei seggiolini per i bambini a bordo, nonché dell’auricolare e del viva voce per i cellulari.
•    NO, alle inversioni ad U lungo le corsie di marcia e nei piazzali delle barriere e dei caselli; nel caso si sia mancata l’uscita, si deve proseguire e ritornare indietro uscendo al primo casello utile.
•    NO, alla fermata sulla corsia di emergenza. Questa corsia va impegnata unicamente nel caso di un malore o di un guasto meccanico. Per tutti gli altri casi si deve fare uso delle piazzole di sosta e con l’avvertenza di scendere con prudenza, avendo indosso  il giubettino catarifrangente
•    NO, ad alcool e a pasti abbondanti. L’alcol non si coniuga con una guida sicura. Da preferirsi pasti leggeri;  una piccola scorta d’acqua, poi, è consigliabile  tenerla sempre a bordo.
•    NO, al superamento dei limiti di velocità, a manovre di sorpasso azzardate  o alla guida mantenendosi col muso del  vostro mezzo incollato al posteriore di chi vi precede; è quello che in molti paesi va sotto il nome di “ guida aggressiva” ed è pesantemente sanzionata.
•    NO, a battibecchi o polemiche con altri conducenti. Non cedere alla tentazione di far valere le proprie ragioni scendendo dal veicolo e lasciarsi coinvolgere in animate discussioni. Perché anche nell’ ipotesi che  si  riuscissero a dimostrare all’interlocutore le nostre pretese ragioni, si sarebbero comunque detratti minuti preziosi alla nostra meritata vacanza …

Vi invitiamo infine a leggere su Firenzepost il testo integrale del parere del dr. Tinti, seguendo questo collegamento.

Ultimi articoli

Tecnica, verifiche e conoscenza per la qualità e la sostenibilità delle infrastrutture di trasporto

28/11/2022
di Direzione scientifica SINA

Visita tecnica 16 dicembre 2022  09:00 – 14:00     La qualità nella costruzione e gestione delle grandi infrastrutture di… Leggi >>

Convegno sicurezza stradale obiettivo zero vittime. Oltre 1000 partecipanti.

22/11/2022
di Direzione scientifica - SINA spa

Il 21 novembre 2022, in occasione della “Giornata mondiale in ricordo delle vittime della strada”, si è tenuta la terza… Leggi >>

400 bambini piemontesi incontrano A33 e Autostradafacendo

09/11/2022
di Assunta De Pascalis - SINA

È stato un bellissimo evento, quello che si è svolto lo scorso 27 ottobre grazie all’iniziativa ed alla disponibilità dei… Leggi >>

Gestione in sicurezza delle infrastrutture stradali: grandi infrastrutture nazionali e viabilità urbana

08/11/2022
di Direzione scientifica - SINA

Ordine degli ingegneri di Milano – Roma Capitale/Assessorato ai Lavori Pubblici e alle Infrastrutture in collaborazione con le giornate della… Leggi >>

Le cinture di sicurezza salvano la vita. In Autostrada dei Fiori muore un passeggero senza cinture posteriori allacciate, salvi gli altri.

25/10/2022
di Assunta De Pascalis – SINA

A distanza di 2 mesi da quanto riportato in questo articolo, leggiamo ancora di un morto in Autostrada dei Fiori… Leggi >>

Sommario

Vedi tutti gli articoli >>