home > La sicurezza stradale>Esercizio e tecnologie > Incidentalità in Piemonte: mortalità prematura e carico assistenziale

In questa sezione trovate i nostri articoli di approfondimento tecnologico e di novità sulla strada.

Incidentalità in Piemonte: mortalità prematura e carico assistenziale

di Francesco Magagnoli – SINA

Questo articolo affronta la questione relativa al numero di morti e feriti che si sono registrati nella regione Piemonte nel 2013, in relazione alle problematiche che si vengono a creare dal punto di vista sociale ed assistenziale.
Infatti, emerge molto chiaramente dallo studio dell’ASL TO3 di Grugliasco che gli incidenti stradali continuano a costituire un rilevante problema di sanità pubblica, sia per il carico assistenziale sia per l’impatto sulla mortalità prematura.
Nello specifico, in Piemonte, dopo un periodo di costante riduzione, si è assistito, a partire dal 2010, ad una stabilizzazione degli indicatori di carico assistenziale e di mortalità.
I ricoveri conseguenti ad incidenti stradali (analizzati a tutto il 2013) si caratterizzano per la gravità e gli alti costi assistenziali. Influiscono sul costo assistenziale le quote assai rilevanti di: ricoveri in terapia intensiva, traumi cranici, fratture vertebrali.

conseguenzesocialiincidentalità
 
Riguardo poi alla mortalità prematura, va sottolineato come in Piemonte, dopo un periodo di costante riduzione fino al 2009, questa si sia poi mantenuta costante negli anni successivi analizzati (2010 e 2011). Si tratta di dati in controtendenza rispetto al trend nazionale in discesa ed al calo atteso come conseguenza della crisi economica. La valutazione della mortalità prematura conferma inoltre l’importanza dei cosiddetti “utenti deboli”, soprattutto dei motociclisti, che spesso rappresentano le vittime più giovani della strada, e verso i quali andrebbe probabilmente indirizzata una attenzione ancora maggiore nella definizione degli obiettivi di prevenzione.
Segui questo collegamento  per leggere lo studio completo realizzato a cura di Carlo Mamo, Selene Bianco, Marco Dalmasso – Servizio sovrazonale di Epidemiologia, ASL TO3, Grugliasco (TO)
Seguendo questo collegamento  puoi leggere una precedente notizia elaborata a partire dai comunicati di Sicurezza Stradale Piemonte

Ultimi articoli

Incidenti stradali e rianimazione: il video delle scuole guida Europee

01/07/2022
di Direzione Scientifica SINA

EFA (associazione europea delle scuole guida), in collaborazione con il Consiglio europeo per la rianimazione (ERC) ha lanciato un video… Leggi >>

Visita tecnica – il caso dell’Autostrada A33 Asti – Cuneo, innovazione nelle infrastrutture stradali: strutture, opere in acciaio e riduzione degli impatti ambientali

09/06/2022
di Direzione scientifica - SINA spa

Scuola di perfezionamento SINA – gruppo ASTM per l’ingegneria delle infrastrutture Visita tecnica La costruzione delle grandi infrastrutture di trasporto… Leggi >>

Cuneo: Autostradafacendo porta la sicurezza stradale nelle aule scolastiche

23/05/2022
di Marco Mariscotti – SINA

Nel pomeriggio di martedì 17 maggio 2022 presso l’Aula Magna dell’Istituto di Istruzione Superiore “G.Baruffi” di Ceva (CN), i circa… Leggi >>

“Capacità statica dei ponti autostradali – ammaestramenti dalle campagne sperimentali in scala reale: normativa, progettazione, ispezioni e monitoraggio” – 18 maggio 2022 data da riservare

22/04/2022
di Direzione Scientifica - Sina spa

Nei mesi di luglio e settembre 2021, Autostrada dei Fiori, SINA ed il Politecnico di Torino hanno effettuato una serie… Leggi >>

Pubblicato volume “Intelligent Transport Systems for Safe, Green and Efficient Traffic on the European Road Network” – SINA Consulente Project Manager, firma l’introduzione

12/04/2022
di Assunta De Pascalis - SINA

I Sistemi Intelligenti di Trasporto (“ITS”) sono facilitatori tecnologici strategici che hanno l’obiettivo di rendere il trasporto stradale sempre più… Leggi >>

Sommario

Vedi tutti gli articoli >>