home > La sicurezza stradale>Esercizio e tecnologie > Colombo… ma un cavolo di autovelox ce lo vogliamo mettere?

Colombo… ma un cavolo di autovelox ce lo vogliamo mettere?

di Lug il Marziano

L’incrocio tra Circonvallazione Ostiense e Cristoforo Colombo è un must per noi ciclisti romani. Serve anche per andare sull’Appia Antica e al Parco della Caffarella. Aspetti che il semaforo della Colombo diventi rosso (per le auto) e attraversi, sempre con la paura che qualcuno non freni.
Nell’attesa ti godi le auto che piombano giù dalle mura Aureliane. Approfittando della discesa vanno veloci. 70, 90, 100, 120. La sera vanno ancora più veloci per prendere quel verde.
Sì, perché al rosso si fermano ma, pur di prendere il verde, la velocità va alle stelle.

autoveloxcolombo
A quell’incrocio oggi è morto un ciclista. Il terzo sulla Colombo in poco tempo. Non ne conosco ancora il nome. So che ha la mia età e portava, come faccio io, la pettorina fosforescente per farsi vedere.
I testimoni non sono sicuri della dinamica e delle responsabilità.
L’immagine dell’urto è agghiacciante, tutto il cristallo anteriore in frantumi, anche la lamiera è accartocciata (guarda qui le foto).
Se ha commesso un’imprudenza, il ciclista l’ha pagata assai cara, ma a quale velocità andava l’auto? Non saprei dirlo. Ma perdio, mettetelo quel cavolo di autovelox, attaccato al semaforo, e che funzioni anche la notte.
Mettetelo su tutti i semafori.
Leggi la precedente notizia di Lug il Marziano.

PS
Nei giorni successivi a quando io ho scritto il testo qui sopra, la dinamica dell’incidente è stata compresa meglio e la notizia è stata rettificata dicendo che non si trattava di un ciclista, ma di un pedone. La bicicletta presente sulla scena era infatti di qualcun altro. Tuttavia, il mio articoletto, io non lo cambio. Secondo te, il mio ragionamento fa una piega al cambiare di scenario?

Ultimi articoli

Tecnica, verifiche e conoscenza per la qualità e la sostenibilità delle infrastrutture di trasporto

28/11/2022
di Direzione scientifica SINA

Visita tecnica 16 dicembre 2022  09:00 – 14:00     La qualità nella costruzione e gestione delle grandi infrastrutture di… Leggi >>

Convegno sicurezza stradale obiettivo zero vittime. Oltre 1000 partecipanti.

22/11/2022
di Direzione scientifica - SINA spa

Il 21 novembre 2022, in occasione della “Giornata mondiale in ricordo delle vittime della strada”, si è tenuta la terza… Leggi >>

400 bambini piemontesi incontrano A33 e Autostradafacendo

09/11/2022
di Assunta De Pascalis - SINA

È stato un bellissimo evento, quello che si è svolto lo scorso 27 ottobre grazie all’iniziativa ed alla disponibilità dei… Leggi >>

Gestione in sicurezza delle infrastrutture stradali: grandi infrastrutture nazionali e viabilità urbana

08/11/2022
di Direzione scientifica - SINA

Ordine degli ingegneri di Milano – Roma Capitale/Assessorato ai Lavori Pubblici e alle Infrastrutture in collaborazione con le giornate della… Leggi >>

Le cinture di sicurezza salvano la vita. In Autostrada dei Fiori muore un passeggero senza cinture posteriori allacciate, salvi gli altri.

25/10/2022
di Assunta De Pascalis – SINA

A distanza di 2 mesi da quanto riportato in questo articolo, leggiamo ancora di un morto in Autostrada dei Fiori… Leggi >>

Sommario

Vedi tutti gli articoli >>