home > La sicurezza stradale>Esercizio e tecnologie > In Svizzera guidare in ebbrezza non è una quisquilia: il bilancio decennale dell’Ufficio Svizzero

In Svizzera guidare in ebbrezza non è una quisquilia: il bilancio decennale dell’Ufficio Svizzero

di Roberto Arditi - SINA

Dieci anni fa il valore limite di alcolemia nella circolazione stradale svizzera è stato abbassato dallo 0,8 allo 0,5 per mille. Da allora il numero di morti e feriti gravi in incidenti alcol-correlati è nettamente diminuito. Ciò nonostante l’alcol è ancora corresponsabile di un incidente grave su dieci.
A dieci anni di distanza dalla modifica normativa l’ufficio Svizzero per la prevenzione degli infortuni tira (con soddisfazione) un bilancio di questa modifica della legge, unitamente a quella che permette di sottoporre un conducente al test dell’etilometro anche in assenza di sospetti concreti. Nell’ultimo decennio il numero di morti e feriti gravi in incidenti dovuti all’alcol è diminuito in modo più marcato che in altre tipologie di incidenti. Questo calo si è accompagnato a un cambiamento di mentalità: la popolazione svizzera non considera più la guida in stato di ebbrezza un peccato veniale, bensì ne riconosce pienamente la gravità e sa che costituisce un grave pericolo per la sicurezza stradale. L’alcol causa circa un incidente grave su dieci, una proporzione che nelle notti del fine settimana passa a uno su due. Un incidente alcol-correlato su quaranta ha un esito letale.

alcoolsvizzera
 
A rafforzare la condanna sociale dell’alcol alla guida vi è la maggiore apprensione dei conducenti di subire un controllo di polizia. Anche su questo fronte i progressi compiuti sono notevoli: da un’inchiesta condotta dall’Ufficio Svizzero per la prevenzione infortuni – risulta che nel 2013 il 34 per cento delle persone interrogate prevedeva «a volte», «spesso» o addirittura «molto spesso/sempre» di incappare in un controllo, un aumento ragguardevole rispetto al 15 per cento del 2003. Del resto una rilevazione dell’Ufficio federale di statistica (UST) indica che il tasso di automobilisti sottoposti ad almeno un controllo antialcol nell’arco di un anno è passato dal 2 per cento nel 2003 al 6 per cento nel 2011.
Leggi sul sito dell’Ufficio Svizzero:
– ulteriori dettagli su questo bilancio
che cosa significa condurre in uno stato non idoneo alla guida?
la campagna Svizzera per la prevenzione dell’alcool alla guida

Ultimi articoli

Tecnica, verifiche e conoscenza per la qualità e la sostenibilità delle infrastrutture di trasporto

28/11/2022
di Direzione scientifica SINA

Visita tecnica 16 dicembre 2022  09:00 – 14:00     La qualità nella costruzione e gestione delle grandi infrastrutture di… Leggi >>

Convegno sicurezza stradale obiettivo zero vittime. Oltre 1000 partecipanti.

22/11/2022
di Direzione scientifica - SINA spa

Il 21 novembre 2022, in occasione della “Giornata mondiale in ricordo delle vittime della strada”, si è tenuta la terza… Leggi >>

400 bambini piemontesi incontrano A33 e Autostradafacendo

09/11/2022
di Assunta De Pascalis - SINA

È stato un bellissimo evento, quello che si è svolto lo scorso 27 ottobre grazie all’iniziativa ed alla disponibilità dei… Leggi >>

Gestione in sicurezza delle infrastrutture stradali: grandi infrastrutture nazionali e viabilità urbana

08/11/2022
di Direzione scientifica - SINA

Ordine degli ingegneri di Milano – Roma Capitale/Assessorato ai Lavori Pubblici e alle Infrastrutture in collaborazione con le giornate della… Leggi >>

Le cinture di sicurezza salvano la vita. In Autostrada dei Fiori muore un passeggero senza cinture posteriori allacciate, salvi gli altri.

25/10/2022
di Assunta De Pascalis – SINA

A distanza di 2 mesi da quanto riportato in questo articolo, leggiamo ancora di un morto in Autostrada dei Fiori… Leggi >>

Sommario

Vedi tutti gli articoli >>