home > La sicurezza stradale>Esercizio e tecnologie > Sono i cugini svizzeri l’eccellenza europea del trasporto in autostrada dei bambini

In questa sezione trovate i nostri articoli di approfondimento tecnologico e di novità sulla strada.

Sono i cugini svizzeri l’eccellenza europea del trasporto in autostrada dei bambini

di Assunta De Pascalis - SINA

Sesta uscita della piccola rubrica che confronta i dati che stanno alla base della sicurezza stradale. In questa uscita, vengono posti a confronto i dati italiani con quelli svizzeri riguardo all’adozione ed il corretto utilizzo dei sistemi di ritenuta per i bambini. Secondo il Report 27 del Ranking EU Progress on Car Occupant Safety (2014) in Europa nel 2012 sono stati uccisi 319 bambini da 0 a 14 anni proprio per questo motivo e annualmente nella stessa fascia di età i bambini uccisi nelle auto dei Paesi dell’Unione sono stati 4,3 per ogni milione di bambino (periodo 2010-2012).
Leggendo il rapporto si osserva una sostanziale sperequazione sul livello di sicurezza per i bambini nei diversi paesi dell’Unione. Non tutti i bambini del vecchio continente godono dello stesso livello di sicurezza. La forchetta va tra la virtuosa Svizzera e la meno virtuosa Grecia, per cui si può osservare che i bambini greci hanno 15 volte in più la probabilità di morire all’interno del veicolo, se confrontati con i coetanei elvetici. E l’Italia? Il nostro paese si trova leggermente al di sopra della media. Inutile confrontarci con i paesi meno virtuosi come Grecia, Romania e Polonia ma purtroppo è ancora molto lontana da paesi che tallonano la Svizzera come Irlanda, Norvegia e Olanda. Dei 34 bambini italiani morti ogni anno in auto nel periodo 2010-2012 alcuni di questi si sarebbero potuti certamente salvare se gli adulti non avessero sottovalutato le misure a tutela della sicurezza in auto.
 
538 Spread marzo  Italia Svizzera morte infantile

Il gruppo SIAS, impegnato da anni nella diffusione della sicurezza stradale, ha come destinatario preferenziale i giovani, a partire dai più piccoli fino alla fascia adolescenziale che è sicuramente quella più difficile da raggiungere. A questo scopo si sono tradotti i personaggi che animano la campagna dall’inizio del progetto trasformandoli da eroi a “supereroi della sicurezza stradale” e li si è fatti debuttare in occasione del calendario 2016. Qui l’articolo di presentazione del progetto.
In questa pagina è riportato l’articolo del direttore editoriale di LeStrade con cui viene presentata l’iniziativa. Seguendo questo collegamento alla Rubrica Lo Spread, è possibile scaricare i pdf pubblicati a partire dal mese di settembre 2015 sull’argomento. Seguendo invece questo collegamento puoi invece leggere l’editoriale per il numero di marzo 2015 di LeStrade, articolo che ha dato lo spunto iniziale.

Ultimi articoli

La sicurezza nelle gallerie: normativa, esercizio autostradale e gestione delle emergenze – formazione ai sensi del D. Lgs. 264/06

26/09/2022
di Direzione Scientifica - SINA

Giornata della scuola di perfezionamento SINA (gruppo ASTM)  Martedì 25 ottobre 2022 – 8:45 – 13:30 Per la registrazione seguire… Leggi >>

L’esperienza di una vita non sempre impedisce di fare delle sciocchezze

12/09/2022
di Assunta De Pascalis – SINA

Non si finisce mai di… sbagliare! Paul Pelosi, 82 anni, marito di Nancy Pelosi, presidente della Camera dei Rappresentanti degli… Leggi >>

Fondazione ANIA 2022: “SINA NELLA GIURIA DEL PREMIO SULLA SICUREZZA STRADALE SANDRO SALVATI”

05/09/2022
di Direzione Scientifica SINA

SINA – Gruppo ASTM, giuria nella Quinta Edizione del Premio Tesi di Laurea “Sandro Salvati” sulla Sicurezza Stradale. La Fondazione… Leggi >>

Autostrada dei Fiori: la sicurezza passa anche per la tutela degli animali.

31/08/2022
di Assunta De Pascalis – SINA

L’abbandono degli animali è la solita piaga che affligge il periodo estivo e questa brutalità, se compiuta sulle autostrade e… Leggi >>

A Trento un’altra vittima del mancato uso dei sistemi di ritenuta posteriori. Il guidatore è penalmente responsabile per i minori senza cintura.

30/08/2022
di Assunta De Pascalis – SINA

Ancora una volta, il 13 agosto 2022, la vettura su cui viaggiavano tre ragazzi è finita contro un muro e… Leggi >>

Sommario

Vedi tutti gli articoli >>