home > La sicurezza stradale>Esercizio e tecnologie > Bruxelles: regole omogenee per il trasporto su strada nell’Unione

In questa sezione trovate i nostri articoli di approfondimento tecnologico e di novità sulla strada.

Bruxelles: regole omogenee per il trasporto su strada nell’Unione

di Roberto Arditi - SINA

La Commissione europea ha adottato il 16 marzo 2016 una serie di regole applicabili agli autotrasportatori ed agli operatori del trasporto di persone. Tali regole comprendono una classificazione comune delle infrazioni gravi per la sicurezza stradale ai sensi della legislazione vigente. La Commissione ha inoltre adottato delle nuove specifiche per i tachigrafi intelligenti (i dispositivi che registrano i tempi di guida e riposo per camion, autobus ed autisti), specifiche che metteranno i dispositivi in grado di sfruttare le nuove tecnologie digitali del sistema satellitare Galileo.

La commissione Europea dichiara di essersi posta i seguenti obiettivi: migliorare la sicurezza stradale, contribuire ad una concorrenza più equa tra gli operatori del trasporto su strada, facilitare una applicazione coerente delle norme UE attraverso le frontiere.

Il regolamento della Commissione prevede una classificazione comune delle infrazioni “gravi” e “molto gravi”, che, ove accertate, possono anche portare alla perdita dell’onorabilità di un trasportatore su strada. Questo può comportare la perdita della licenza comunitaria da parte dell’operatore, una licenza necessaria per permanere in affari nel settore dei trasporti dell’UE.

618 2016 regole europee
La classificazione comune dovrebbe incrementare l’omogeneità nel modo con cui gli Stati membri affrontano le stesse violazioni e fornirà incentivi per un maggiore rispetto delle norme comuni dell’UE, norme che contribuiscono a migliorare la sicurezza stradale, garantendo anche condizioni eque per il trasporto e per il lavoro.
Gli Stati membri sono obbligati a scambiare le informazioni sulle infrazioni gravi e molto gravi grazie ad un sistema elettronico chiamato Registro europeo delle imprese di trasporto su strada (ERRU).
Gli Stati membri sono tenuti a recepire questa classificazione comune dal 1 ° gennaio 2017. L’elenco delle infrazioni non è ancora del tutto perfezionato. La Commissione sta valutando varie opzioni per l’aggiornamento, nell’ambito dei lavori in corso per la preparazione di un “pacchetto” di iniziative stradali.

La nuova specifica per il tachigrafo intelligente fa pieno uso delle tecnologie digitali avanzate come i sistemi di posizionamento satellitare GALILEO e EGNOS. I dispositivi trasmetteranno i dati direttamente alle forze di Polizia quando il veicolo è in movimento, evitando soste inutili per i trasportatori e rendendo il lavoro del controllore più efficiente. Questo sistema sarà collegato con altre applicazioni telematiche (come il parcheggio intelligente o il tele-pedaggio), attraverso un’interfaccia armonizzata per il sistema di trasporto intelligente.

Il commissario europeo ai Trasporti, Violeta Bulc, ha dichiarato: “Voglio una concorrenza leale sulle strade europee e voglio quanta sicurezza possibile. La classificazione comune delle infrazioni più gravi è un passo importante verso una migliore applicazione ed un maggiore rispetto delle regole in essere. E’ fondamentale per garantire che i conducenti e gli operatori siano trattati in modo omogeneo su tutta l’UE. La nuova generazione di tachigrafi intelligenti offrirà nuovi mezzi per garantire in modo più esatto il rispetto dei tempi di guida e di riposo, rendendo più difficili le frodi, migliorando la sicurezza stradale e riducendo la necessità di controlli a bordo strada.”

Ulteriori informazioni possono essere acquisite:
– sul sito della commissione europea (in inglese)
– su Euractiv

Ultimi articoli

La sicurezza nelle gallerie: normativa, esercizio autostradale e gestione delle emergenze – formazione ai sensi del D. Lgs. 264/06

26/09/2022
di Direzione Scientifica - SINA

Giornata della scuola di perfezionamento SINA (gruppo ASTM)  Martedì 25 ottobre 2022 – 8:45 – 13:30 Per la registrazione seguire… Leggi >>

L’esperienza di una vita non sempre impedisce di fare delle sciocchezze

12/09/2022
di Assunta De Pascalis – SINA

Non si finisce mai di… sbagliare! Paul Pelosi, 82 anni, marito di Nancy Pelosi, presidente della Camera dei Rappresentanti degli… Leggi >>

Fondazione ANIA 2022: “SINA NELLA GIURIA DEL PREMIO SULLA SICUREZZA STRADALE SANDRO SALVATI”

05/09/2022
di Direzione Scientifica SINA

SINA – Gruppo ASTM, giuria nella Quinta Edizione del Premio Tesi di Laurea “Sandro Salvati” sulla Sicurezza Stradale. La Fondazione… Leggi >>

Autostrada dei Fiori: la sicurezza passa anche per la tutela degli animali.

31/08/2022
di Assunta De Pascalis – SINA

L’abbandono degli animali è la solita piaga che affligge il periodo estivo e questa brutalità, se compiuta sulle autostrade e… Leggi >>

A Trento un’altra vittima del mancato uso dei sistemi di ritenuta posteriori. Il guidatore è penalmente responsabile per i minori senza cintura.

30/08/2022
di Assunta De Pascalis – SINA

Ancora una volta, il 13 agosto 2022, la vettura su cui viaggiavano tre ragazzi è finita contro un muro e… Leggi >>

Sommario

Vedi tutti gli articoli >>