home > La sicurezza stradale>Esercizio e tecnologie > Federico il camionista non deve usare il cellulare mentre guida

Federico il camionista non deve usare il cellulare mentre guida

di Francesco Magagnoli – SINA

 I telefoni cellulari sono probabilmente una delle applicazioni caratterizzanti di questi ultimi anni. La loro diffusione, importanza ed utilità, anche per la sicurezza umana, è evidente. Tuttavia, i cellulari possono divenire un gravissimo pericolo, quando impiegati in modo improprio alla guida.   Secondo una ricerca condotta nel 2006 dall’ U.S. Department of Transportation L’uso dei dispositivi di comunicazione al volante è un’importante fonte di distrazione e gli incidenti provocati dalla distrazione sono causa dell’80% degli incidenti. Sempre secondo la stessa ricerca, se l’uso del telefono mentre si guida rappresenta un’importante fonte di distrazione, particolarmente pericoloso risulta essere l’invio di messaggi; come affermato anche al segretario delle Nazioni Uniti Ban Ki Moon e dal Presidente americano Obama, i quali hanno richiamato l’attenzione del grande pubblico sul fatto che messaggiare alla guida uccide.

 cellulare

Anche l’IRU (Unione internazionale del trasporto stradale) ha deciso di fornire il proprio contributo per ridurne gli effetti negativi. Infatti, hanno prodotto questo opuscolo che fornisce le istruzioni a tutti i camionisti, quindi anche al nostro Federico Prudente Pio, gli incidenti da distrazione ai conducenti professionisti rappresentano, fra le altre cose anche un ingente danno economico. La campagna di sensibilizzazione avviata dall’IRU vuole quindi ricordare ai conducenti professionisti che evitando le distrazioni al volante si può incrementare sensibilmente la propria sicurezza e la propria professionalità.  In particolare le istruzioni dell’IRU sono: – non chiamare e non rispondere mentre sei alla guida; – non leggere e scrivere messaggi mentre guidi; – non cercare numeri di telefono mentre sei alla guida; – fermati in un posto sicuro per chiamare o ricevere chiamate; – pianifica delle pause nel tuo viaggio per telefonare.

Anche autostradafacendo ha realizzato del materiale per sensibilizzare ai pericoli della distrazione alla guida (vedi questa vignetta e quest’altra), ed ha inoltre realizzato questa vignetta nello specifico dal pericolo del cellulare e questa vignetta sul tema degli SMS. Vedi anche alcuni dei nostri articoli sul tema:

“Guida l’auto, quando sei alla guida!” Guarda i video della nuova campagna danese

Distrazione: 5.500 morti – una lettera dagli Stati Uniti

Ntsb (USA): basta cellulari al volante. Ragazzo manda messaggi e causa un maxitamponamento.

Incidenti stradali negli USA: ecco le 10 distrazioni che uccidono

Ultimi articoli

Convegno sicurezza stradale obiettivo zero vittime. Oltre 1000 partecipanti.

22/11/2022
di Direzione scientifica - SINA spa

Il 21 novembre 2022, in occasione della “Giornata mondiale in ricordo delle vittime della strada”, si è tenuta la terza… Leggi >>

400 bambini piemontesi incontrano A33 e Autostradafacendo

09/11/2022
di Assunta De Pascalis - SINA

È stato un bellissimo evento, quello che si è svolto lo scorso 27 ottobre grazie all’iniziativa ed alla disponibilità dei… Leggi >>

Gestione in sicurezza delle infrastrutture stradali: grandi infrastrutture nazionali e viabilità urbana

08/11/2022
di Direzione scientifica - SINA

Ordine degli ingegneri di Milano – Roma Capitale/Assessorato ai Lavori Pubblici e alle Infrastrutture in collaborazione con le giornate della… Leggi >>

Le cinture di sicurezza salvano la vita. In Autostrada dei Fiori muore un passeggero senza cinture posteriori allacciate, salvi gli altri.

25/10/2022
di Assunta De Pascalis – SINA

A distanza di 2 mesi da quanto riportato in questo articolo, leggiamo ancora di un morto in Autostrada dei Fiori… Leggi >>

VISION Talks – Viaggio al centro della sicurezza stradale

20/10/2022
di Assunta De Pascalis – SINA

Roberto Arditi, Dirigente di SINA (Gruppo ASTM) e Presidente del Comitato Tecnico PIARC Italia che si occupa di politiche sulla… Leggi >>

Sommario

Vedi tutti gli articoli >>