home > La sicurezza stradale>Esercizio e tecnologie > L’Associazione Italiana Chef e la Sicurezza Stradale

L’Associazione Italiana Chef e la Sicurezza Stradale

di AIC-Associazione Italiana Chef

Il lavoro nel settore della ristorazione si svolge molto spesso fino a tardi la notte ed espone gli chef ai pericoli ed ai rischi presenti sulle strade.
Per questo ci poniamo come parte attiva nella sensibilizzazione dei professionisti della categoria e dei giovani che si introducono in questo mondo professionale nei confronti della sicurezza stradale.

790. AIC e sicurezza stradale.docx

Valutare il rischio di una categoria lavorativa significa prendere in esame non solo le attrezzature utilizzate o le sostanze con cui i lavoratori entrano in contatto, ma anche le caratteristiche del lavoro in tema di orari, turnazioni, ritmi di vita e di riposo, stanchezza, stress, guida notturna, situazioni pericolose, come ad esempio una scarsa visibilità a causa di agenti atmosferici e metereologici particolari… pioggia, vento, nebbia.
Chi lavora in cucina o in un laboratorio di pasticceria, molto spesso lavora in orari particolari e termina o comincia l’attività molto presto la mattina, a volte prima che sorga il sole o molto tardi la notte, dopo una giornata piena e faticosa.
Troppo spesso gli appartenenti alla categoria sono stati coinvolti, anche fatalmente, in incidenti stradali, per questo come Associazione Italiana Chef, oltre a condividere pienamente il progetto Autostradafacendo, abbiamo elaborato un’ulteriore campagna, sotto forma di brevi pillole in cui richiamino il settore della ristorazione, perché i lavoratori di questa categoria si sentano parte attiva e adottino una condotta consapevole non solo sul luogo di lavoro ma anche alla guida.
In occasione della Settimana Mondiale della Sicurezza Stradale, abbiamo organizzato delle giornate dedicate alle classi 5° degli Istituti Alberghieri del Lazio per sensibilizzare i ragazzi su questa tematica così rilevante. La patente è una conquista ma la vita è il bene più prezioso. E rendere consapevoli i giovani è fondamentale per renderli consci e attenti alla guida, a prescindere dal fatto che intendano proseguire la propria vita lavorativa in questo settore o meno.

Ultimi articoli

Tecnica, verifiche e conoscenza per la qualità e la sostenibilità delle infrastrutture di trasporto

28/11/2022
di Direzione scientifica SINA

Visita tecnica 16 dicembre 2022  09:00 – 14:00     La qualità nella costruzione e gestione delle grandi infrastrutture di… Leggi >>

Convegno sicurezza stradale obiettivo zero vittime. Oltre 1000 partecipanti.

22/11/2022
di Direzione scientifica - SINA spa

Il 21 novembre 2022, in occasione della “Giornata mondiale in ricordo delle vittime della strada”, si è tenuta la terza… Leggi >>

400 bambini piemontesi incontrano A33 e Autostradafacendo

09/11/2022
di Assunta De Pascalis - SINA

È stato un bellissimo evento, quello che si è svolto lo scorso 27 ottobre grazie all’iniziativa ed alla disponibilità dei… Leggi >>

Gestione in sicurezza delle infrastrutture stradali: grandi infrastrutture nazionali e viabilità urbana

08/11/2022
di Direzione scientifica - SINA

Ordine degli ingegneri di Milano – Roma Capitale/Assessorato ai Lavori Pubblici e alle Infrastrutture in collaborazione con le giornate della… Leggi >>

Le cinture di sicurezza salvano la vita. In Autostrada dei Fiori muore un passeggero senza cinture posteriori allacciate, salvi gli altri.

25/10/2022
di Assunta De Pascalis – SINA

A distanza di 2 mesi da quanto riportato in questo articolo, leggiamo ancora di un morto in Autostrada dei Fiori… Leggi >>

Sommario

Vedi tutti gli articoli >>