home > La sicurezza stradale>Esercizio e tecnologie > Obbligo di pneumatici invernali o catene a bordo su tratte SALT In corso i controlli della Polizia Stradale

Obbligo di pneumatici invernali o catene a bordo su tratte SALT In corso i controlli della Polizia Stradale

di Claudio Farnesi e Remo Pagliai - SALT

penumatici

 

Dal 15 novembre e fino al 15 aprile di ogni anno, sui tratti Sestri Levante – Brugnato dell’A12 e Lucca Ovest – Massarosa della Diramazione A11 Viareggio Lucca, è in vigore l’obbligo di dotazione di pneumatici invernali o catene.

L’ordinanza è stata emanata dalla Società Autostrada Ligure Toscana (SALT) con lo scopo di garantire la sicurezza della circolazione in tratte soggette a precipitazioni nevose, caratterizzate da sensibili pendenze e prive della corsia di emergenza.

In caso di previsioni meteorologiche avverse la SALT esegue le necessarie attività preventive, con il trattamento della sede viaria, per evitare la formazione di ghiaccio. Al verificarsi di nevicate, è massimo l’impegno di tutte le strutture della società nelle attività di sgombero neve e spargimento di cloruri; l’informazione all’utenza avviene attraverso i canali radio di pubblica utilità e con l’uso a pieno regime dei pannelli a messaggio variabile fissi e di quelli montati su carrelli mobili; Polizia Stradale ed Ausiliari della Viabilità operano per la regolazione e la sicurezza della circolazione.

Tuttavia, basta il comportamento imprudente di pochi, a volte di un solo conducente di un mezzo pesante, che transiti in condizioni di scarsa aderenza sprovvisto delle necessarie dotazioni, per vanificare tutto questo lavoro, provocando il blocco del traffico per molte ore. Auto o, a maggior ragione, mezzi pesanti che rimangano bloccati fermano, infatti, non solo i veicoli che li seguono, ma tutto il dispositivo di pulizia della sede viaria: l’autostrada si copre così di neve e poi di uno strato di ghiaccio, di difficilissima rimozione a causa delle basse temperature con enormi costi sociali e rischi per la cittadinanza.

È necessario, quindi, l’impegno di tutti gli utenti dell’autostrada. Il Compartimento della Polizia Stradale della Liguria, a tutela dei cittadini, ha perciò deciso di effettuare verifiche preventive delle dotazioni dei veicoli, effettuate, con la collaborazione del personale SALT, il 2 ed il 3 dicembre; mentre stiamo scrivendo ne sono in corso di nuove. Facciamo un appello a non sottovalutare il problema, per non incorrere nelle sanzioni previste, ma, soprattutto, per tutelare la propria e l’altrui sicurezza.

 

Ultimi articoli

Tecnica, verifiche e conoscenza per la qualità e la sostenibilità delle infrastrutture di trasporto

28/11/2022
di Direzione scientifica SINA

Visita tecnica 16 dicembre 2022  09:00 – 14:00     La qualità nella costruzione e gestione delle grandi infrastrutture di… Leggi >>

Convegno sicurezza stradale obiettivo zero vittime. Oltre 1000 partecipanti.

22/11/2022
di Direzione scientifica - SINA spa

Il 21 novembre 2022, in occasione della “Giornata mondiale in ricordo delle vittime della strada”, si è tenuta la terza… Leggi >>

400 bambini piemontesi incontrano A33 e Autostradafacendo

09/11/2022
di Assunta De Pascalis - SINA

È stato un bellissimo evento, quello che si è svolto lo scorso 27 ottobre grazie all’iniziativa ed alla disponibilità dei… Leggi >>

Gestione in sicurezza delle infrastrutture stradali: grandi infrastrutture nazionali e viabilità urbana

08/11/2022
di Direzione scientifica - SINA

Ordine degli ingegneri di Milano – Roma Capitale/Assessorato ai Lavori Pubblici e alle Infrastrutture in collaborazione con le giornate della… Leggi >>

Le cinture di sicurezza salvano la vita. In Autostrada dei Fiori muore un passeggero senza cinture posteriori allacciate, salvi gli altri.

25/10/2022
di Assunta De Pascalis – SINA

A distanza di 2 mesi da quanto riportato in questo articolo, leggiamo ancora di un morto in Autostrada dei Fiori… Leggi >>

Sommario

Vedi tutti gli articoli >>