home > La sicurezza stradale>Esercizio e tecnologie > Attimi di tensione in autostrada

Attimi di tensione in autostrada

di Mario Bruni - SINA

Tardo pomeriggio di domenica 30 giugno 2019, rientro a Milano dopo una visita di cortesia ai parenti veronesi di mia moglie. L’A4 è il solito inferno dantesco, il traffico è irregolare e veloce. Nella massa di automobilisti disciplinati, si fanno notare i comportamenti poco virtuosi. Qualcuno si accoda a distanza centimetrica alla colonna di auto che lo precede, altri viaggiano placidamente a 90 km/h sulla corsia centrale anche se non c’è nessuno da superare, visto che anche i pochi mezzi pesanti in viaggio corrono più veloci. A un certo punto il flusso delle auto rallenta e la colonna si muove lentamente, a singhiozzo. Il motivo sembra una prevedibile conseguenza dei comportamenti di cui sopra: un tamponamento sulla corsia di sorpasso. Questa volta è andata bene, solo danni alle auto. La lezione però non sembra essere stata recepita da alcuni automobilisti, che continuano a sfidare sarcastici le regole del buonsenso e le scritte sui PMV che invitano a tenere la distanza di sicurezza e ad occupare la corsia libera più a destra.

798. Attimi di tensione in autostrada
 
Superata la coda, il traffico riprende più veloce di prima, dimostrazione pratica della veridicità delle teorie in materia: un minor numero di auto in transito consente un flusso meno perturbato e quindi più veloce.
In avvicinamento al lago di Garda il traffico aumenta nuovamente, mi concentro sulla strada, mentre mia moglie sembra essere sul punto di assopirsi – lo capisco perché mi chiede se sono vigile – quando l’auto, con un suadente messaggio vocale e un triangolo di pericolo sul cruscotto, richiama la nostra attenzione: tra Ospitaletto e Brescia ovest un veicolo si è immesso in autostrada contromano e si sta dirigendo verso di noi. Le nostre sensazioni oscillano tra panico e incredulità. Sembra inimmaginabile che sia possibile percorrere anche solo un metro in senso contrario rispetto alla marea di auto che sta viaggiando nella nostra direzione. Nondimeno, rallento per aumentare la distanza dal veicolo che mi precede; nel frattempo mi sintonizzo su Isoradio, canale di utilità memorizzato nell’autoradio, da anni sempre allo stesso numero 4, per avere conferma della notizia e aggiornamenti. Mia moglie, riscossasi dal torpore e comprensibilmente agitata, mi chiede cosa penso di fare. Faccio il conto degli svincoli tra noi e Brescia ovest, se non ci sono aggiornamenti usciremo dall’autostrada per poi rientrare una volta che il pericolo sia passato. Pochi istanti, il brano musicale termina e l’annunciatrice alla radio risolleva il nostro umore e risolve il busillis: il veicolo che procedeva contromano verso di noi è stato intercettato.
Rifletto sui progressi della sicurezza stradale negli ultimi anni e su come gli investimenti effettuati ed il prezioso lavoro di tanti colleghi consentano oggi di viaggiare con maggiore consapevolezza, costantemente aggiornati sulle situazioni di potenziale pericolo o anche solo di intralcio nei nostri spostamenti in autostrada. In questi anni, anche il mio stile di guida è cambiato: più attento al rispetto delle regole e tranquillo. Che stia invecchiando? Non scherziamo, ho solo metabolizzato le vignette della sicurezza stradale di Autostradafacendo.

Ultimi articoli

Tecnica, verifiche e conoscenza per la qualità e la sostenibilità delle infrastrutture di trasporto

28/11/2022
di Direzione scientifica SINA

Visita tecnica 16 dicembre 2022  09:00 – 14:00     La qualità nella costruzione e gestione delle grandi infrastrutture di… Leggi >>

Convegno sicurezza stradale obiettivo zero vittime. Oltre 1000 partecipanti.

22/11/2022
di Direzione scientifica - SINA spa

Il 21 novembre 2022, in occasione della “Giornata mondiale in ricordo delle vittime della strada”, si è tenuta la terza… Leggi >>

400 bambini piemontesi incontrano A33 e Autostradafacendo

09/11/2022
di Assunta De Pascalis - SINA

È stato un bellissimo evento, quello che si è svolto lo scorso 27 ottobre grazie all’iniziativa ed alla disponibilità dei… Leggi >>

Gestione in sicurezza delle infrastrutture stradali: grandi infrastrutture nazionali e viabilità urbana

08/11/2022
di Direzione scientifica - SINA

Ordine degli ingegneri di Milano – Roma Capitale/Assessorato ai Lavori Pubblici e alle Infrastrutture in collaborazione con le giornate della… Leggi >>

Le cinture di sicurezza salvano la vita. In Autostrada dei Fiori muore un passeggero senza cinture posteriori allacciate, salvi gli altri.

25/10/2022
di Assunta De Pascalis – SINA

A distanza di 2 mesi da quanto riportato in questo articolo, leggiamo ancora di un morto in Autostrada dei Fiori… Leggi >>

Sommario

Vedi tutti gli articoli >>