home > La sicurezza stradale>Esercizio e tecnologie > A Torino si è dibattuto sui Sistemi Elettronici di Assistenza alla Guida per la sicurezza stradale. Minaccia o opportunità? L’on. Donina apre l’evento

In questa sezione trovate i nostri articoli di approfondimento tecnologico e di novità sulla strada.

A Torino si è dibattuto sui Sistemi Elettronici di Assistenza alla Guida per la sicurezza stradale. Minaccia o opportunità? L’on. Donina apre l’evento

di Simonetta Sanasi - SINA

Lo scorso 17 ottobre l’EFA (European Driving School Association) e SIMUSAFE (Simulation of behavioural aspects for safer transport) hanno organizzato nel capoluogo piemontese il 2° Workshop Internazionale con l’obiettivo di rispondere alla domanda “Tecnologia e Formazione: una minaccia o un’opportunità?”.

807. Torino 17.10.19 Workshop Tecn Form

La giornata di Torino prende spunto da un precedente incontro che EFA ha organizzato a Bruxelles lo scorso maggio alla presenza dei responsabili della Direzione Generale della Mobilità e dei Trasporti della Commissione Europea (DG Move), incontro in cui è stato affrontato il tema dei veicoli autonomi e della sicurezza considerando l’aspetto della formazione sia dei conducenti che degli istruttori di guida.
Questa nuova occasione europea ha offerto l’opportunità di focalizzare ancor più le riflessioni sulla massiccia presenza della tecnologia nei veicoli e su come questo cambiamento affidi importanti responsabilità anche a coloro che andranno a formare i futuri guidatori.
L’incontro è stato aperto dall’on. Donina e organizzato dal dr. Picardi (EFA). Nel corso della giornata di lavoro un gruppo di esperti paneuropei ha lavorato per dare una prospettiva all’insegnamento della guida per i ragazzi: insegnamento della guida con le attuali metodologie o c’è l’esigenza di pensare a sistemi interattivi più efficaci sia nell’insegnamento alla guida che negli stessi esami da sostenere per ottenere la patente.
In sostanza, il tema della giornata è ruotato attorno alla domanda su quale debba essere la formazione corretta da dare ai futuri guidatori perché le macchine del futuro, così tecnologicamente prestanti, possano essere effettivamente tutrici della sicurezza stradale e non armi pericolose in mano a guidatori acerbi.
Al workshop hanno partecipato i delegati delle associazioni nazionali, le istituzioni nazionali, le Università, le autoscuole italiane e altri soggetti che sono coinvolti nel mondo della formazione e della sicurezza stradale. Al riguardo SINA (Gruppo ASTM), che ha posto la sicurezza stradale al centro della propria azione e cerca di dare un contributo anche con Autostradafacendo, è stata presente all’evento contribuendo, a nome della European ITS Platform, nell’ambito di un dibattito sui sistemi elettronici di assistenza alla guida (ADAS – Advanced Driver Assistance Systems) e sulle possibilità che questi siano in grado di cambiare il modo di guidare e su quanto l’attuale società sia davvero pronta a questo cambiamento.

Ultimi articoli

La sicurezza nelle gallerie: normativa, esercizio autostradale e gestione delle emergenze – formazione ai sensi del D. Lgs. 264/06

26/09/2022
di Direzione Scientifica - SINA

Giornata della scuola di perfezionamento SINA (gruppo ASTM)  Martedì 25 ottobre 2022 – 8:45 – 13:30 Per la registrazione seguire… Leggi >>

L’esperienza di una vita non sempre impedisce di fare delle sciocchezze

12/09/2022
di Assunta De Pascalis – SINA

Non si finisce mai di… sbagliare! Paul Pelosi, 82 anni, marito di Nancy Pelosi, presidente della Camera dei Rappresentanti degli… Leggi >>

Fondazione ANIA 2022: “SINA NELLA GIURIA DEL PREMIO SULLA SICUREZZA STRADALE SANDRO SALVATI”

05/09/2022
di Direzione Scientifica SINA

SINA – Gruppo ASTM, giuria nella Quinta Edizione del Premio Tesi di Laurea “Sandro Salvati” sulla Sicurezza Stradale. La Fondazione… Leggi >>

Autostrada dei Fiori: la sicurezza passa anche per la tutela degli animali.

31/08/2022
di Assunta De Pascalis – SINA

L’abbandono degli animali è la solita piaga che affligge il periodo estivo e questa brutalità, se compiuta sulle autostrade e… Leggi >>

A Trento un’altra vittima del mancato uso dei sistemi di ritenuta posteriori. Il guidatore è penalmente responsabile per i minori senza cintura.

30/08/2022
di Assunta De Pascalis – SINA

Ancora una volta, il 13 agosto 2022, la vettura su cui viaggiavano tre ragazzi è finita contro un muro e… Leggi >>

Sommario

Vedi tutti gli articoli >>