home > La sicurezza stradale>Esercizio e tecnologie > La metà dei guidatori si concede imprudenze anche gravi

In questa sezione trovate i nostri articoli di approfondimento tecnologico e di novità sulla strada.

La metà dei guidatori si concede imprudenze anche gravi

di Fraternità della strada - Mondo X

Avevamo iniziato il 2020 in modo particolare, con un fenomeno pandemico che sta ancora condizionando la nostra vita, i nostri rapporti e le nostre preoccupazioni. Ma nonostante tutto la vita sulle strade non è cambiata e continuano ad esserci distrazioni drammi e l’attenzione è calata.

Possiamo citare una ricerca svolta dalla società Direct Line, che svela come la metà degli automobilisti ammetta di concedersi anche gravi imprudenze al volante, come ad esempio non saper rinunciare a rispondere al telefono o a leggere e inviare messaggi mentre si guida.

La metà degli intervistati dichiara che preme sovente e oltre il consentito l’acceleratore, pur sapendo come la velocità sia alla base di gravi incidenti e relative conseguenze, invece una minoranza rispetta i limiti solo in presenza di rilevatori. E viaggiando sulle nostre strade, non può sfuggire il numero di guidatori che oltrepassano abbondantemente i limiti vigenti.

Ultimo accenno che facciamo riguarda la distanza di sicurezza, elemento fondamentale nella sicurezza stradale: solo il 60% la rispetta e ne riconosce l’effettiva l’importanza, ma il 40% invece se ne dimentica spesso o la ignora, fidandosi sui propri riflessi. Bisogna dire che è la superficialità con cui conviviamo sulle strade che continua a inquinare i nostri rapporti, a mantenerci presuntuosi, a ergerci a censori dei comportamenti altrui, sempre condannabili, e a giudici benevoli nei confronti delle nostre manchevolezze, sempre tollerabili o giustificabili. E a tenere assurdamente elevato il numero degli incidenti e dei drammi che ne derivano.

Vi invitiamo a leggere la newsletter di novembre di Fraternità della Strada seguendo questo collegamento.

Ultimi articoli

La sicurezza nelle gallerie: normativa, esercizio autostradale e gestione delle emergenze – formazione ai sensi del D. Lgs. 264/06

26/09/2022
di Direzione Scientifica - SINA

Giornata della scuola di perfezionamento SINA (gruppo ASTM)  Martedì 25 ottobre 2022 – 8:45 – 13:30 Per la registrazione seguire… Leggi >>

L’esperienza di una vita non sempre impedisce di fare delle sciocchezze

12/09/2022
di Assunta De Pascalis – SINA

Non si finisce mai di… sbagliare! Paul Pelosi, 82 anni, marito di Nancy Pelosi, presidente della Camera dei Rappresentanti degli… Leggi >>

Fondazione ANIA 2022: “SINA NELLA GIURIA DEL PREMIO SULLA SICUREZZA STRADALE SANDRO SALVATI”

05/09/2022
di Direzione Scientifica SINA

SINA – Gruppo ASTM, giuria nella Quinta Edizione del Premio Tesi di Laurea “Sandro Salvati” sulla Sicurezza Stradale. La Fondazione… Leggi >>

Autostrada dei Fiori: la sicurezza passa anche per la tutela degli animali.

31/08/2022
di Assunta De Pascalis – SINA

L’abbandono degli animali è la solita piaga che affligge il periodo estivo e questa brutalità, se compiuta sulle autostrade e… Leggi >>

A Trento un’altra vittima del mancato uso dei sistemi di ritenuta posteriori. Il guidatore è penalmente responsabile per i minori senza cintura.

30/08/2022
di Assunta De Pascalis – SINA

Ancora una volta, il 13 agosto 2022, la vettura su cui viaggiavano tre ragazzi è finita contro un muro e… Leggi >>

Sommario

Vedi tutti gli articoli >>